< Fine della corsa di  Claudio Paglieri (Piemme)

Qui di seguito le recensioni di FineDellaCorsa raccolte col torneo 'nar' (tutte le fasi)

* * *

 

Un libro scorrevole che si legge tutto d’un fiato. Una Genova descritta in modo quasi poetico.
Ho trovato molto originale la storia del contratto di "fine vita" a 75 anni.
Molto attuale per quanto riguarda i temi dell’immigrazione e dei femminicidi in famiglia.
Molto bella la descrizione del rapporto padre/figlio.
Un commissario cinico, ma buono.
Giudizio molto positivo, autore che non conoscevo, ma penso che lo leggerò ancora.

Sara Quadrelli

* * *

 

Ambientato nel mondo dei runner, è un buon giallo, scorrevole e di facile lettura, che tocca i temi della convivenza familiare, dei rapporti con gli immigrati, della vecchiaia che incombe. Una maratona da correre, due casi e due indagini parallele per l’ex poliziotto Marco Luciani, che non rinuncia alle sfide e che alla fine le vince tutte.

Ercole Anghileri

* * *

 

La vita che vorresti cambiare,a volte ti porta indietro.
E ricominci.
Avvincente .Buona scrittura

Maria Grazia Nazzaro

* * *

 

"Fine della corsa" è un giallo avvincente. Il ritmo della narrativa rende la lettura scorrevole e immerge il lettore nelle indagini.

Luigina Luzi

* * *

 

Una lettura leggera in cui ho trovato un protagonista non originale, di ex poliziotti delusi dalla vita ma ancora attirati dai misteri ne ho letti a migliaia. Il testo è scorrevole ma eccessivamente banale.

Valentina Tomidei