< La battaglia del Leone di Venezia di  Giulio Incagli Castelli (NewtonCompton)

Qui di seguito le recensioni di LaBattagliaDelLeoneDiVenezia raccolte col torneo 'nar' (tutte le fasi)

* * *

 

La Battaglia del Leone di Venezia. Ancora ’600, ma in una veste pletorica, eccessiva, ridondante, prolisso: il riflesso della Serenissima, dell’Impero "turco", nella lingua usata dall’autore. Una storia di formazione maschile declinata con sapiente costruzione storica. Accattivante, non c’è che dire. Neppure la signorile lunghezza del romanzo intacca la scorrevolezza della lettura, che ricalca la narrativa esotica dell’infanzia. La storia del protagonista si fonde bene con il substrato "originale", che diventa un altro protagonista. Cosa si può comprendere della Storia quando si vive in diretta un conflitto, una pestilenza, un viaggio pioneristico? La concezione rettilinea che cerca nella conclusione il senso di una vita si scontra con il "presente" e con il senso del passato, quando gli eventi passano e ti lasciano la disillusione e le cicatrici. I romanzi storici sono un rischio per il lettore, ma in questo caso, correrlo è stato bello.

* * *

 

Per quanto non ami i libri storici il libro è di piacevole lettura e narra le sue storie nell’ambito di quella geografia storica che mi ha sempre interessato.
E’ il mio preferito

Alessandra Montesanti

* * *

 

Libro molto intrigante e divertente già dai primi capitoli, riesce a far entrare il lettore in un diverso periodo storico in maniera molto naturale. Molto belle e chiare le descrizioni dei personaggi.

Valeria Serra

* * *

 

Ho apprezzato moltissimo la scelta dell’autrice di rendere protagonista della storia dell’Impero Romano una donna, peraltro siriana, conferendo un taglio diverso alla storia dell’Antica Roma, mero sfondo di gesta altrui.
In alcuni momenti non mi è parso che si trattasse di tempi tanto remoti quanto l’autrice ci vuole far credere - ma scrivo da ignorante in materia.

Anna Dapretto

* * *

 

Il libro è decisamente corposo, ma la storia è avvincente e la lettura risulta scorrevole. Ci si ritrova ben calati in una vicenda e in un momento storici meno conosciuti e trattati di altri, ampiamente svolti come sfondo alle peripezie dei protagonisti, e ben avvolti da atmosfere passate di luoghi frequentati oggi per svago e molto amati

Anna Zocca

* * *

 

Libro poco scorrevole, purtroppo l’autore ha utilizzato un linguaggio difficile con molti termini quasi tecnici e mi ha reso la lettura poco piacevole. Non sono riuscita ad appassionarmi alla storia.

Alice Rosa

* * *

 

La battaglia del leone di Venezia - Giulio Castelli

La scrittura è scorrevole ma è lenta la narrazione.
Trasportata completamente nella società del XVII secolo, la storia penetra bene nel periodo storico e ricorda la Venezia barocca e lussuriosa.
Le descrizioni sono molto dettagliate forse a volte anche troppo e diventano abbastanza noiose, sono presenti ripetizioni che potevano essere evitate.
Consiglio per addentrarsi nelle vite dei personaggi, è facile immaginarli come soggetti reali ed esistiti.
Nel campo storico è un interessante approfondimento degli avvenimenti raccontati.

Marika Campanella

* * *

 

Libro avventuroso,con un’assicurazione fluida che aiuta il lettore a proseguire agevolmente nonostante la mole imponente del libro.
Marco Civran,il protagonista ci prende per mano e ci porta con sé...

Barbara Capuzzi