< Ragazze con il coltello di  Michele Nanni (Castelvecchi)

Qui di seguito le recensioni di RagazzeConIlColtello raccolte col torneo 'nar' (tutte le fasi)

* * *

 

La storia non eccelle per originalità, in quanto presenta lo schema classico della lotta dei buoni contro i cattivi; ma offre un quadro abbastanza realistico della voglia adolescenziale di superare i confini tra ciò che è lecito e ciò che non lo è.
I personaggi maschili, siano essi positivi o negativi, mi son sembrati meglio tratteggiati e più convincenti.
La scrittura non è pregevole, ma il libro si lascia leggere e credo sia più adatto ad un pubblico giovane, che può apprezzare maggiormente l’elemento avventuroso in esso presente.

Delia Difonzo

* * *

 

Il libro presenta molte tematiche e tutte molto importanti e poste allo stesso livello,la descrizione sia dei luoghi che delle azioni dei personaggi sono molto meticolose e se da una parte aiuta al lettore ad avere un quadro chiaro di come e dove si sviluppa una scena dall’altro porta a perdere il filo della narrazione.L’attività della pesca che comunque si sviluppa in larga del racconto per chi non ha interesse in questa attività è molto difficile leggerla con coinvolgimento;la pesca è il lavoro di Ulis Anastasis e i suoi eventi si alternano a quella della figlia Lucia,questo però blocca anche la tensione che si crea per le traversie di quest’ultima. Lo stupro e la violenza sono temi che personalmente dovevano essere approfonditi anche per capire meglio la psicologia del personaggio e le conseguenze che comportano anche per rimanere più in coerenza con il titolo del libro.

Giuseppina Meo

* * *

 

Si perde un po’ in alcune descizioni forse un po’ troppo di contorno. Fatica a prendere slancio. Purtroppo non sono riuscita a finirlo.

Simona

* * *

 

Non è il mio genere, ma ho apprezzato molto lo stile narrativo diretto, colorito e provocatorio.
Non sempre lineare, a volte mi ha costretto a ritornare indietro nella lettura.

Mariachiara Mastrangelo