< Libri e lettori

Una casacca di seta blu di Paolo Frusca
Mondadori

 

***
Circolo dei lettori del torneo di Robinson
di Rapallo “Amici del libro”
coordinato da Mariabianca Barberis

***

 

 

Recensione uno Nel romanzo ambientato a Vienna nel 1978 si alternano tre piani temporali : il primo negli anni venti, il secondo negli anni 40 e il presente. In chiave narrativa vi sono anche gli eventi del libro di G.A.Cerutti .Il protagonista scopre attraverso uno scritto lasciato dal padre ad un singolare anziano ex calciatore ed ex allenatore lo “spirito dei tempi” degli anni 20 e poi quello degli anni quaranta, il tutto illustrato proprio dall’allenatore” illusionista” che ha bisogno anche di liberare la sua coscienza per il torto fatto al padre del protagonista. Insomma un libro che può piacere anche a chi non è un fanatico del calcio. Questa è la ragione della scelta.

Bert.Mg

***

Recensione due Romanzo piacevole, scritto per alcuni capitoli in prima persona (quella del giornalista sportivo austriaco Willi Kudlacek). L’argomento di base è il calcio, il Gioco con la G maiuscola, ma il sottofondo è anche la storia dell’Austria dall’inizio del ‘900 al 1954. Interessante, ben scritto, l’ho letto facilmente e velocemente anche se di calcio non capisco niente. Simpatico il personaggio dell’istrionico allenatore ebreo ungherese Béla Guttmann, il secondo protagonista (che ci accompagna anche nelle vicende ambientate nel 1978), una miscela di caratteraccio e malcelata dolcezza. Commovente il suo tentativo di ricucire l’antica amicizia con il giornalista, interrotta per sempre da un equivoco ideologico. Giudizio positivo.

Giuliana Gabet

***

Recensione tre Il libro è coinvolgente soprattutto per gli appassionati del calcio che possono seguire, come in una cronaca diretta le esperienze di vita e professionali dell’ungherese BELA GUTTMAN, allenatore di importanti squadre di Europa e del Brasile. Lo scrittore, con particolare abilità, fa rivivere al lettore i momenti salienti e più esaltanti delle partite giocate dalle squadre di cui Bela era stato allenatore, ed illumina col racconto il mondo fantastico e sempre verde del calcio e di tutti coloro che lavorano per garantire il successo di una squadra.

Tommaso Santapaola

 

***

 

Il torneo letterario di Robinson è un'iniziativa curata da Giorgio Dell'Arti per conto di GEDI Gruppo Editoriale S.p.A.
L'iniziativa è riservata agli utenti maggiorenni. Per partecipare, registrati. Questo sito non usa cookies.
Dubbi, problemi: torneoletterariodirobinson@giorgiodellarti.com
Vedi anche Il Blog di Giorgio Dell'Arti su Repubblica.it