< Libri e lettori

Crack America di Massimo Gaggi
Solferino

 

***
Circolo dei lettori del torneo di Robinson
di Portogruaro “Mamaluco”
coordinato da Luisa Perosa

***

 

Testo molto interessante e piacevole, scritto in stile giornalistico chiaro, documentato e accattivante. Certo, il rammarico e la delusione sono grandi, nel leggere quanto il mito americano (per quanto “di terza mano”, come dice Guccini) di una intera nostra generazione si sia ormai definitivamente sgretolato. Prenderne atto è purtroppo una scelta obbligata, di fronte ai numerosi esempi portati dall'autore, riferiti a vari campi della vita sociale ed economica statunitense.

Di fronte alla puntuale descrizione di quello che sono oggi lo stile di vita ed i problemi quotidiani del cittadino medio americano, siamo quasi pronti a rivalutare la nostra realtà, dagli orizzonti forse più ristretti e provinciali, ma sicuramente più sensibili, liberi dal pressante vincolo del profitto ed aperti al reale benessere delle persone, indipendentemente dai relativi costi economici che ciò comporta. Così, semplicemente, “what ever it takes”.

Marina Caruso

***

 L'autore fa un'analisi acuta e puntuale delle cause della profonda crisi che attanaglia l'America, resa ancora più evidente dalla pandemia. Il punto di vista è quello di un giornalista deluso, dispiaciuto, che vive in America da molti anni e ne è innamorato e vorrebbe che le cose andassero diversamente.  Il libro mi è piaciuto, è scritto in modo chiaro; l'ho letto velocemente e con molto interesse.

Marina Perosa

***

Il libro di Massimo Gaggi elenca e descrive con cura e competenza i problemi attuali degli Usa che non vengono minimizzati, ma sono valutati solo come fatti interni che non ipotecano il futuro di quel paese. Sono interessanti anche le cronache delle politiche americane da cui si possono trarre presagi non proprio fausti: “la rassegnazione della politica e dell’opinione pubblica è il vero marchio di questo crack americano” (p. 18). Però afferma che “l’America, comunque, non fallirà” (p. 20). Così, in fondo il giudizio appare superficiale e non si sottolinea mai abbastanza la crisi della leadership occidentale con tutti i rischi conseguenti. (Voto: 2/5)

Adriano Zanon

***

 

Il torneo letterario di Robinson è un'iniziativa curata da Giorgio Dell'Arti per conto di GEDI Gruppo Editoriale S.p.A.
L'iniziativa è riservata agli utenti maggiorenni. Per partecipare, registrati. Questo sito non usa cookies.
Dubbi, problemi: torneoletterariodirobinson@giorgiodellarti.com
Vedi anche Il Blog di Giorgio Dell'Arti su Repubblica.it