< Libri e lettori

La figlia di Shakespeare di Paola Musa

Arkadia

 

***
Circolo dei lettori del torneo di Robinson
“I mercoledì del libro”
coordinato da Leda Ruggiero

***

 

 

Il mondo del teatro fa da sfondo a questo breve romanzo. La storia del protagonista, un narcisista cinico e non privo di fascino, è quella di un uomo disposto a tutto pur di raggiungere il successo e ottenere il riconoscimento artistico che ritiene gli sia dovuto.

Pur essendo stato scritto da una donna, la figura di Alfredo Destrè risulta credibile e la storia regge, sebbene numerosi siano i colpi di scena fino al finale del tutto imprevisto.

Maria Letizia Ciallella

***

Un romanzo ben scritto, scorrevole. L'autrice attraverso i suoi protagonisti, fa emergere comportamenti inquietanti della peggiore specie umana. Arrivismo, egocentrismo, inganni, sono tratti caratteriali che presentano i protagonisti.

Il tempo aggiusta tutto? Forse.

"Se ti chiedessi la verità su quello che è accaduto da Parodi, e tutto il resto che la volta scorsa non hai voluto dirmi, lo so, mi racconteresti un'altra menzogna o troveresti una giustificazione. Sei fatto così, e io non posso cambiarti "....

Ecco, l'autrice da al tempo la chiave del cambiamento con l'illusione che chi sbaglia alla lunga paga. Sarà così?

Leontina Lanciano

***

Un tentativo di copiare i grandi classici (Pirandello, Moravia etc) totalmente mal riuscito. Prolisso e stancante.

Semplicemente noioso.

Elisa Angelone

 

Il torneo letterario di Robinson è un'iniziativa curata da Giorgio Dell'Arti per conto di GEDI Gruppo Editoriale S.p.A.
L'iniziativa è riservata agli utenti maggiorenni. Per partecipare, registrati. Questo sito non usa cookies.
Dubbi, problemi: torneoletterariodirobinson@giorgiodellarti.com
Vedi anche Il Blog di Giorgio Dell'Arti su Repubblica.it