< Libri e lettori

La generazione del deserto di Lia Tagliacozzo
Manni

 

***
Circolo dei lettori del torneo di Robinson
di Torino 1 "Circolo dei lettori di Torino"
coordinato da Francesca Alessandria
***

 

Il racconto di Lia Tagliacozzo è veemente come il dolore che evoca. La vicenda che ci racconta non è soltanto quella della Shoah e del calvario patito dagli ebrei italiani in seguito alla promulgazione delle leggi razziali; è anche e soprattutto la storia della sua famiglia, la Storia che si declina in storie di nomi, aneddoti e ricordi. La storia di Lia, che non ha mai conosciuto suo nonno Armando perché è stato tradito da un amico,“portato via” e scomparso dietro ai cancelli di Auschwitz. La storia di Ada, catturata perché si trovava per caso nell’appartamento dei nonni, quello con il nome sulla porta. La storia di Lina, che scrive gli auguri di compleanno al figlio firmandosi col nome del marito deportato ormai da due anni. La storia della “generazione del deserto”, di chi – come l’autrice – è “venuto dopo” l’orrore della Shoah e non ha la voce per raccontarla, però deve.

Elena Campadese

***

"La generazione del deserto" Una scrittura vibrante ed emozionata che "tradisce" il carattere autobiografico delle romanzo. Le persecuzioni razziali, il sopravvivere alla Shoa, un mondo di relazioni e di fiducia nell'altro in frantumi. Come si vive dopo tanta negazione della vita? Come si racconta ai posteri cosa fu questa aberrazione? Come si racconta la complessità di un mondo in cui bene e male si fanno tanto ambigui da aprire la via ad ignobili viltà e tradimenti in nome financo della stessa mera sopravvivenza. Lia Tagliacozzo lo fa con passione e garbo. Dopo aver scavato nei silenzi di famiglia. Dopo aver letto tra le parole spezzate dei genitori. Dopo aver ricostruito la tela preziosa e fragile della memoria dei suoi affetti più cari .

Caterina Caprì

***

Recensione tre Storie di famiglia, di giusti e di infami durante le persecuzioni razziali in Italia. La storia di due famiglie ebraiche, una salvata dai “giusti” e l’altra condannata dagli “infami”, un racconto sull'ebraismo, sull'identita`, sulla memoria.

Ilaria Franco

 

Il torneo letterario di Robinson è un'iniziativa curata da Giorgio Dell'Arti per conto di GEDI Gruppo Editoriale S.p.A.
L'iniziativa è riservata agli utenti maggiorenni. Per partecipare, registrati. Questo sito non usa cookies.
Dubbi, problemi: torneoletterariodirobinson@giorgiodellarti.com
Vedi anche Il Blog di Giorgio Dell'Arti su Repubblica.it