< Libri e lettori

Non è mai troppo tardi di Stefania Russo
Sperling

 

***


Circolo dei lettori del torneo di Robinson
di Monopoli “Le amichedilibro”
coordinato da Madia Satalino


 

***

 

Fin dalle prime pagine il lettore è catturato dallo spirito arguto dell’inusuale protagonista ultra ottantenne che si racconta senza pudori.

Interessante il punto di vista ma anche l’ambientazione che non è sfondo ma protagonista anch’esso: il Mostro, così Annarita chiama il complesso residenziale di cemento alla periferia di Milano in cui vive e che ricorda le Vele di Scampia o il Corviale della periferia romana… microcosmi di degrado dove la vita pulsa nonostante.

La storia è piacevole, a tratti divertente a tratti commovente, ma affronta con leggerezza temi “pesanti”, primo fra tutti la solitudine della vecchiaia e la necessità di unirsi nella “social catena” per far fronte a piccoli e grandi ostacoli. 1

Mariella Sciancalepore

***

Una storia urbana, lenta e grigia, che attraverso i muri, i palazzi, le vite osservate dalla finestra restituisce un quadro sociale ordinario e realistico. I giovani e i vecchi, la povertà e la solidarietà si mescolano in un continuum senza scossoni. La scrittura è chiara e scorrevole ma non mi ha coinvolta. 0

Maria Palmitessa


***
Circolo dei lettori del torneo di Robinson
di Palermo 3 “Eutropia”
coordinato da Rosana Rizzo  
**

E' la storia di Annarita, una donna di 84 anni con gravi problemi di deambulazione che la costringono a muoversi in carrozzina. Vedova da 30 anni, nonostante l'età, dimostra una vivacità e un'arguzia non comune. Vive in un quartiere dormitorio da lei chiamato Mostro. Tanti personaggi le gravitano intorno:  Katia, la figlia con cui non è riuscita a avere un rapporto, Stella, l'unica nipote ragione di vita per la protagonista, Olga, la badante rumena ed altri amici e conoscenti  Proprio per aiutare Olga partirà la gara di solidarietà che coinvolgerà l'intera comunità. Il merito dell'autrice credo sia quello di avere avuto la capacità di creare una storia che si legge bene e speditamente.  Le tematiche  centrali del romanzo: la solidarietà, l'amicizia, la solitudine, la condivisione, sono affrontate senza un'accurata introspezione o riflessione che emozioni veramente il lettore. Il romanzo si legge rapidamente ma altrettanto rapidamente credo si dimentichi.

Clelia Burlon

 

 

 

Il torneo letterario di Robinson è un'iniziativa curata da Giorgio Dell'Arti per conto di GEDI Gruppo Editoriale S.p.A.
L'iniziativa è riservata agli utenti maggiorenni. Per partecipare, registrati. Questo sito non usa cookies.
Dubbi, problemi: torneoletterariodirobinson@giorgiodellarti.com
Vedi anche Il Blog di Giorgio Dell'Arti su Repubblica.it